La Corte della Carta

IL TAMBURINO MAGICO

Di Gianni Rodari
Spettacolo di ombre di e con Lisa Pavesi, Annamaria Penone, Silvia Spagnoli.
Musiche dal vivo di Carlo Donesini
Regia di Antonella Enrietto

Quale magia nasconde la grancassa di un Tamburino?
Il tamburino magico è un testo in rima che Gianni Rodari ha scritto diversi anni fa, e come tutte le favole che si rispettino tocca alcuni dei temi universali che ne fanno una fiaba attuale e senza tempo.
Tratta infatti della guerra e del suo significato distruttivo; parla della povertà e della disperazione che essa porta soprattutto tra la gente del popolo; accenna alla pazzia della “classe dirigente” che la reclama e spesso la promuove per i propri interessi. La fiaba parla anche di magia, di bontà e di ilarità portate dalla musica e dalla danza, che diventano i simboli di pace. E si conclude infine con la speranza di poter costruire un mondo migliore.Tutto ciò avviene attraverso gli elementi letterali (costitutivi) delle favole che facilitano la lettura e la comprensione della storia (anche quella con la S maiuscola!) catapultandola nel clima della fiaba. Questa atmosfera è sicuramente aiutata dalla tecnica utilizzata per raccontarla: le ombre. L’ombra evoca, può essere nitida o sfumata, può dare la dimensione di sogno o di realtà riflessa, può essere un’immagine deformata o può far sembrare ciò che non è. Si presta a raccontare viaggi e soprattutto magie e crea attenzione e fascino sia nel bambino che nell’adulto suscitando intense e vibranti emozioni…

Destinatari: per tutti

video “il tamburino magico”

Chi siamo Link Contatti Home